Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sette case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > Lucia Schiavinato, una vita fattasi Eucaristia - Breve biografia di Lucia
Lucia Schiavinato, una vita fattasi Eucaristia - Breve biografia di Lucia
(0) Commenti

mercoledì 20 giugno 2018

"Lucia Schiavinato - Una vita fattasi Eucaristia" è il titolo della nuova pubblicazione realizzata dall'Istituto secolare Volontarie della Carità con l'editrice Velar.

I testi sono del biografo di Lucia Savio Teker, con la consulenza editoriale di Teresa D'Oria, presidente dell'Istituto, e Oscar Serra.

In meno di 50 pagine arricchite di parecchie fotografie si ripercorre la vita di Lucia: l'amore per l'Eucaristia, i Piccoli Rifugi, le Volontarie della Carità, le Ville Madonna della Neve, l'esperienza in Brasile...

Il testo si può trovare o ordinare nelle librerie cattoliche, oppure comprare online qui. Costa 4 euro.

Scrive Teresa D'Oria nell'introduzione: "La passione (di Lucia) per l'Eucaristia amata, adorata, contemplata è divenuta Carità. Opere, risposte concrete ai bisogni delle creature più povere, emarginate, sole, abbandonate, senza distinzione di razza, di religione o di cultura. E la vita di Lucia si è fatta, essa stessa, Eucaristia. Pane buono, condiviso e consumato, fino all'ultimo istante della sua vita terrena".

Altre pubblicazioni su Lucia Schiavinato:

  • "L'intensità di una vita", biografia
  • "Perché vinca l'amore", scritti
  • "Con tutto il mondo nel cuore", scritti
  • Testimonianze e ricordi

a disposizione qui

La foto di copertina del libro merita di essere osservata con attenzione.

Il ritratto di Lucia le fu scattato al porto di Genova, mentre si preparava a ritornare in Brasile (il viaggio si faceva in nave!) assieme al terzo gruppo di Volontarie della Carità in partenza per la missione: sarebbero andate a Salvador de Bahia, ad operare al servizio delle persone poverissime che vivevano negli alagados, case costruite su palafitte.

L'immagine con Lucia davanti e le Volontarie a seguirla esprime simbolicamente la capacità di Lucia di coinvolgere altri nel suo operare nella carità .

Il giornale che stringe in mano dice la sua capacità di essere nel mondo presente ad ogni realtà - "vivere con tutto il mondo nel cuore", come raccomandava lei. E il fatto che stia salendo, stia compiendo un'ascesa, può anch'esso avere una lettura simbolica.

Sullo sfondo di questa foto scattata a Genova alla partenza, nel montaggio è stato collocato uno scorcio di Salvador, con l'Elevador Lacerda, ascensore che collega la città bassa e la città alta, e il mare della Bahia de Todos-os-Santos. Dietro la testa di Lucia, il Mercado Modelo, mercato dell'artigianato

Commenti:
Commenta questa news: