Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sette case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > Piccolo Rifugio di Ponte della Priula - Progetto Work In Progress
Piccolo Rifugio di Ponte della Priula - Progetto Work In Progress
(0) Commenti

lunedì 26 settembre 2016

Work In Progress offre un'alternativa.
Work In Progress sono giornate attive.
Work In Progress è una risposta innovativa ai bisogni delle persone con disabilità, per valorizzare la loro voglia di esserci, di fare, di partecipare.

wip2

Work In Progress è il progetto del Piccolo Rifugio di Ponte della Priula - Comunità alloggio "Zaina Bernardi" che apre le sue porte e si mette a disposizione del territorio per offrire una opportunità educativa innovativa alle persone con disabilità.In particolare si rivolge a quanti, tra le persone disabili non hanno la possibilità di un lavoro e non trovano posto nei vari centri diurni / ceod presenti sul territorio.

Work In Progress è una serie di laboratori e attività proposte agli ospiti del Piccolo Rifugio e alle altre persone con disabilità partecipanti, a rotazione giorno per giorno, ma proseguendo con costanza settimana dopo settimana.

Ad esempio:

  • creare carta riciclata e con questa originali biglietti di auguri di Natale come quelli che già varie ditte e studi professionali ci hanno chiesto gli anni scorsi

wip6

wip5

  • realizzare e dipingere fiori in legno dal lungo gambo perfetti per dare colore tra le foglie verdi di una pianta o di un giardino;wip1
  • leggere o farsi leggere i giornali per sapere qualcosa di quel che succede attorno a noi, come già raccomandava di fare la fondatrice del Piccolo Rifugio Lucia Schiavinato;
  • seminare e innaffiare nell'orto, e vedere quali frutti, e quali verdure, può dare il nostro prendersi cura;
  • dedicarsi all'argilla, sotto la guida di Nicole Carnelos, e scoprire che trovarsi attorno al tavolo tutti assieme a creare con le mani non è solo entusiasmante, ma anche molto rilassante;wip3
  • sperimentarsi in cucina, imparando l'arte culinaria dai nostri volontari, e magari donare quello che cuciniamo ad altri amici...

Nei mesi scorsi, grazie al sostegno di Volontarinsieme - Csv Treviso, le persone con disabilità hanno potuto anche vivere le emozioni della pet therapy, giocando assieme a un cane seguiti da un'esperta.


Da fare ce n'è, insomma. Ma lo spirito, sottolinea dal Piccolo Rifugio l'educatore Nicola Mazzer, resta ludico. "Facciamo quello che ci piace fare", sintetizza lui.
E lo facciamo assieme. Se primi protagonisti delle attività sono, anzitutto, le persone con disabilità, a creare assieme a loro ci sono i volontari, che al Piccolo Rifugio sono riuniti nell'associazione Volontari X Shelter, e gli stessi operatori del Piccolo Rifugio, che con Work In Progress trovano occasione per esprimere i propri talenti artistici oltre che un modo in più per accompagnare la vita quotidiana delle persone con disabilità.

Idee, entusiasmo ed impegno, in particolare, ce li hanno messi per realizzare le partecipazioni (in carta riciclata autoprodotta) e i portaconfetti (scatole in legno fatte a mano) per il matrimonio di una collega.

CAM00984

wip

Allo stesso modo, Work In Progress è a disposizione per realizzare bomboniere e altre  piccole idee regalo per tutti gli interessati.

La Regione Veneto ha scelto di sostenere fin dalla sua nascita Work In Progress come uno dei progetti sperimentali in materia di semiresidenzialità finanziati dalla dgr 739/15: le risorse regionali servono per sostenere parte delle spese del personale, in particolare degli educatori che si occupano del coordinamento e della guida delle attività.
I laboratori sono sostenuti anche dal progetto "Attraverso" finanziato dalla Fondazione di Comunità Sinistra Piave gestito dall'associazione "Lucia Schiavinato".

Work In Progress è possibile perché al Piccolo Rifugio di Ponte della Priula ci sono spazi e attrezzature: dalla cucina attrezzata al laboratorio di falegnameria, fino alla piccola palestra di fisioterapia che a breve sarà allestita. Tutti spazi che, anche al di là di questo progetto, il Piccolo Rifugio mette a disposizione della comunità e del territorio.

Per informazioni contattare il Piccolo Rifugio di Ponte della Priula: 0438445318, ufficiostampa@piccolorifugio.it

cocci

wip9

 

 

Commenti:
Commenta questa news:

» Archivio » Cerca » Tags


Cerca tra le news: