Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sei case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > San Dona' – Aida, cristiana grazie al Piccolo Rifugio e all'esempio delle Volontarie della Carita'
San Dona' –  Aida, cristiana grazie al Piccolo Rifugio e all'esempio delle Volontarie della Carita'
(2) Commenti

lunedì 18 aprile 2011

Nella notte di Pasqua Aida Kaso diventerà cristiana.
Ed è grazie al Piccolo Rifugio di San Donà ed alle Volontarie della Carità che si è avvicinata alla fede.
Tanto è vero che a farle da madrina, per battesimo, comunione e cresima che riceverà sabato 23 aprile nel Duomo di Treviso, dalle mani del vescovo mons.Gianfranco Agostino Gardin, assieme ad altri catecumeni, sarà la Volontaria della Carità Elena Suardi.

Aida Kaso è albanese ed ha 27 anni. E' in Italia dal 2002: prima a Padova, poi a Cessalto, infine a San Donà. Qui nel 2006 frequentava un corso per operatore socio sanitario. E come tirocinio fu mandata al Piccolo Rifugio.
"Qui non ho imparato solo un metodo di assistenza. Stando vicina alle Volontarie della Carità, come Elena Suardi o (la scomparsa) Giovanna Nulchis, ho potuto vedere il loro rapporto con Gesù".
Dopo il tirocinio ha cominciato anche a lavorare al Piccolo Rifugio.

"Ma è stato molto di più di un posto di lavoro - racconta Aida -. Come una famiglia, al Piccolo Rifugio ti danno affetto. Susanna, la coordinatrice, per me è sempre stata un punto di riferimento. Con le colleghe mi sentivo come una figlia, coccolata. Appena aprivo la porta per entrare al Piccolo Rifugio respiravo un'atmosfera di affetto".

"Fin da quando sono arrivata dall'Albania avevo il desiderio di essere battezzata, ma non c'era nessuno che mi aiutasse. Ne ho parlato al Piccolo Rifugio con la Volontaria della Carità Elvira Pasquali e ho trovato il diacono Franco Filiputti (di Fossalta di Piave) che mi ha accompagnato nella preparazione. Il mio percorso è durato 2, 3 anni e ho potuto conoscere tante persone, ad esempio il gruppo di giovani dell'Azione Cattolica della parrocchia del Duomo, (i cappellani) don Davide Menegon e poi don Matteo Volpato".
Ma senza mai dimenticare il Piccolo Rifugio, anche se non lavora più qui. Aida infatti ha scelto come sua madrina di battesimo Elena Suardi, Volontaria della Carità e disabile, che vive al Piccolo Rifugio di San Donà.

Elena sarà a Treviso per la veglia della notte di Pasqua nel Duomo di Treviso in cui Aida diventerà cristiana.
Mentre il giorno di Pasquetta, lunedì 25 aprile, Aida sarà ospite a pranzo del Piccolo Rifugio, festeggiata dalla sua... seconda famiglia.
In Duomo, domenica 10 aprile, Aida ha ricevuto il Credo e il Padre Nostro come segno di accoglienza nella comunità parrocchiale.

Commenti:
venerdì 22 aprile 2011
Sono molto contenta per Aida ed è vero che entrare al Piccolo Rifugio si respira un'aria di famiglia e di serenità. Letizia
mercoledì 20 aprile 2011
congratulazioni

Commenta questa news: