Piccolo Rifugio Onlus
Mamma Lucia Fondatrice del Piccolo Rifugio ONLUS
Residenze per disabili
Piccolo Rifugio: sei case che sono anche famiglia per circa cento persone con disabilità, in tutta Italia. Fondatrice: la serva di Dio Lucia Schiavinato.
> Home > News > San Dona' - Gli Adoratori, linfa silenziosa del Piccolo Rifugio
San Dona'  - Gli Adoratori, linfa silenziosa del Piccolo Rifugio
(0) Commenti

domenica 3 ottobre 2010

"A Motta di Livenza, dal tempo dell'Apparizione, si viene in pellegrinaggio, da soli, a piedi o in gruppo: per fare penitenza, per ottenere perdono e misericordia, per chiedere l'aiuto materno alla Madonna dei miracoli. Quest'anno il pellegrinaggio diventerà un'esigenza, per ottenere l'indulgenza plenaria in forma di Giubileo che il papa Benedetto XVI ha concesso a quanti verranno a venerare la Madonna dei Miracoli". (Tratto dal "Manuale del Pellegrinaggio alla Basilica della Madonna dei Miracoli nei 500 anni dell'Apparizione")

Il brano riportato, esprime lo spirito che ha animato il consueto pellegrinaggio annuale del gruppo degli Adoratori di San Donà di Piave: un gruppo eterogeneo che con fedeltà quotidiana, settimanale o mensile, prega adorando Gesù Eucaristia, esposto nella cappella del Piccolo Rifugio.
Il pellegrinaggio s'è svolto sabato 25 settembre ed ha avuto per meta Motta di Livenza, come già nel 2009.
Quella degli Adoratori è una linfa silenziosa e continua che alimenta non solo la spiritualità di quanti si inginocchiano davanti all'Ostensorio, ma qualifica e dà significato all'Opera dei Rifugi; porta a Gesù chi non può o non riesce più a pregare, partecipa all'orazione della Chiesa universale.
Quando si entra in Cappella del Rifugio veniamo attratti da un'icona particolare: il Signore che ti accoglie, sia nell'Ostia consacrata sia in un'ospite della famiglia del Piccolo Rifugio...che bello!
Ciò che è statico scatena un vortice di riflessioni: il Santissimo, immobile nell'Ostensorio e la presenza di una persona in carrozzina ci suggeriscono che è tempo di fermarsi! Basta affannarsi! Testimoniano che ciò che muove il mondo è altro, rispetto alla velocità degli spostamenti o ad una buona dialettica: ci invitano ad un cammino senza camminare, ad un dialogo senza parole. E' arrivato il tempo del silenzio, dell'ascolto, del discernimento e della preghiera: è il momento di Adorazione.
Adorare è trovare ristoro nella fatica, consolazione nei momenti di dolore, sostegno nelle difficoltà, incoraggiamento nella stanchezza...
L'augurio e l'invito rivolto a quanti si doneranno un po' di tempo per l'Adorazione è scoprirne, di volta in volta, il mistero e la profondità: Adorare è...

Commenti:
Commenta questa news: